You are currently viewing 29_30/04 “THE CROSSFIRE HURRICANE” 50 ANNI DI STONES

29_30/04 “THE CROSSFIRE HURRICANE” 50 ANNI DI STONES

  • Autore dell'articolo:
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti

Solo unbuonista come Gianni Morandi poteva dire di essere un ragazzo che amava i Beatles e i Rolling Stones. Nella vita reale, invece, o amavi i Beatles o amavi i Rolling Stones. Perché non erano due facce della stessa medaglia anche se entrambe le band hanno cambiato la faccia della musica pop e tanta parte del costume occidentale. Erano due medaglie diverse, in un mondo musicale, in quegli splendidi anni Sessanta così movimentati ed entusiasmanti, che stava evolvendo su tutti i fronti. Lo hanno sempre detto anche Mick Jagger and Co.: «I Beatles avevano scelto di fare i bravi. A noi cosa restava? Fare i cattivi». A distanza di cinquant’anni i Rolling sono ancora in pista e continuano a macinare successi e fans in una inarrestabile marcia transgenerazionale.  Beatles contro Rolling Stones, l’eterna lotta, il bene contro il male, la ponderatezza contro gli istinti, i bravi ragazzi col caschetto contro i cattivi ragazzi, le proteste pacifiche e le derive mistiche contro le provocazioni e il “Sex,drug & Rock’n’roll”, “Revolver” contro “Sticky fingers”, “Sgt. Pepper” contro “Exile on main street”,il diavolo e l’acqua santa. E lunedì 29 e martedì 30 aprile i fan vecchi e nuovi dei Rolling Stones avranno modo di celebrare questi cinque decenni di storia con una due giorni al cinema per un eventounico: in 300 sale italiane, solo il 29 e il 30 aprile, sarà in cartellone «The Rolling Stones – The Crossfire Hurricane», il film che mette a nudo l’anima della band come mai fatto prima d’ora , che celebra le loro nozze d’oro con il rock e che ripercorre tutte le tappe di una storia piena di eccessi e disuccessi, di musica e di trasgressione.  

Una delle più incredibili storie rock’n’rolldi sempre. Il film, diretto da Brett Morgen (che il NyTimes ha soprannominato lo «Scienziato Pazzo») e distribuito da Micro cinema, ripercorre tutta la storia della band, dagli esordi al Marque e Club di Londra ai giorni nostri. Invita il pubblico atoccare con mano il viaggio semi-mitico degli Stones partiti da outsider e arrivati a statisti del rock. Il documentario alterna immagini di loro concerti passati alla storia (come quelli di Hyde Park o Altamont) a interviste a Jaggere agli altri membri del gruppo, che si sono messi a nudo di fronte alle telecamere, raccontando i retroscena della loro carriera e delle loro stesse vite. Materiale d’archivio e immagini inedite completano l’affresco dipinto da Morgen.  Morgen che racconta, come mai fatto prima, la storia di un gruppo di ragazzi dei primi anni Sessanta ossessionati dal rock blues fino alla consacrazione di rockstar assolute. In questo progetto tutti i membri dei Rolling Stones si sono messi in gioco come mai fatto fino ad ora e sono stati intervistati raccontando tutti i retroscena del gruppo. In questo modo sono proprio le loro parole a fare da trama a quella che è una delle più incredibili storie rock’n’roll di sempre. Una uscita che rientra nei festeggiamenti dei 50 anni di carriera della band che vieneri percorsa da Mick Jagger, Keith Richards, Charlie Watts, Ronnie Wood, Bill Wyman e Mick Taylor attraverso materiale d’archivio e immagini inedite. Il titolo è stato preso in prestito dal testo di Jumpin’ Jack Flash (I was born in a crossfire hurricane and I howled at the maw of the driving rain).  Un progetto che va oltre il documentario. Imperdibile per tutti i fan della band inglese e ideale per coloro che hanno voglia di conoscere meglio il gruppo perché è semplicemente’ la storia della più grande rock’n’roll band di tutti i tempi!

Lascia un commento