You are currently viewing PER VINCERE BASTERA’ IL FATTORE NICHI ?

PER VINCERE BASTERA’ IL FATTORE NICHI ?

  • Autore dell'articolo:
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti

200mila pugliesi del centrosinistra hanno gridato “I have a dream”  200mila pugliesi hanno dato agli arroganti dirigenti romani del Pd uno schiaffo che in molti si ricorderanno per tanto tempo.  Uno schiaffo che complica le scelte del Pd a guida Bersani, la cui unica strategia finora è stata corteggiare i centristi.  Del resto, il messaggio della “volpe del deserto” D’Alema era stato chiaro e girava a 360 gradi: o sei un piccolo ceto dirigente ininfluente che accetta le mie condizioni o sei fuori. Perché «inutile», «estremista» e perfino un po’ «rompicoglioni», per usare una recente locuzione dalemiana verso il leader di Sinistra e libertà.  La leccaculaggine di molti dirigenti locali della sinistra che si sono accontentati un po’ ovunque di uno sbabellino pur di potersi sedere con i padroni hanno favorito questo atteggiamento arrogante e “naturale” del leader Massimo.  Così quei furbetti si erano affidati obtorto collo alla conta nei gazebo. Ma sempre reiterando la richiesta a Vendola di ritirarsi per favorire “la primavera pugliese” con l’accordo con l’Udc.

  In ogni incontro sempre un lungo elenco di doglianze contro il governatore, accusato di pensare solo a se stesso, populista e narciso, incapace di assicurare l’unica prospettiva politica possibile per D’Alema e cioè l’alleanza con Casini.  Ma il 73% dei pugliesi che sono andati a votare hanno detto che “la volpe nel deserto sbagliava”  Hanno detto che Nichi ha contribuito a cambiare l’immagine della Puglia  Che grazie a lui il Salento ha affascinato il pubblico internazionale.  Che sostengono Vendola, a prescindere dal partito proprio perché è Vendola.  Che ha portato un’aria di cambiamento: ha fatto molto.  Che ha lavorato molto bene sul piano della cultura anche se di certo ci si aspettava di più dalla sanità.  Che ha conosciuto Tarantini, ma subito lo ha mandato via. 

Molti cittadini cattolici hanno detto che la Puglia è ora meno mafiosa, più libera, forse perché è più adriatica.  E’ evidente il fattore I have a dream,  E conta anche la sua vicinanza con Tonino Bello il vescovo di Molfetta purtroppo scomparso: c’è un afflato verso qualcosa di alto.  Nichi è uno che fa vita morigerata e lavora molto.  Non ha detto: voi dovete aiutarci perché siete di sinistra.  La Puglia di Vendola, come della Poli Bortone, ha dimostrato indipendenza.  Si respira un’aria diversa:  Non c’è più quel disfattismo senza speranza di prima.  Basterà per vincere contro la destra in cerca di rivincita ?  Ora si dovrà lavorare insieme per far vincere il centrosinistra in Puglia e in tante regioni d’Italia..  Nichi ha pubblicato anche una «videolettera» su Youtube: “Caro Massimo, vorrei dirti che anche se avessi sbagliato in questa vicenda, l’ho fatto per amore della Puglia, per amore del mio popolo».  Chissà se basterà.  Nel mio insignificante piccolo io sarò con lui.

Lascia un commento